cerca nel sito Enrico Maria Radaelli
Sito di metafisica e teologia per un progetto culturale cattolico Aurea Domus Aurea Domus Aurea Domus

All’Attacco!

Cristo vince.

Il nuovo libro di
Enrico Maria Radaelli.

HOMEPAGE > CONVIVIUM INDICE >
ROMANO AMERIO. DELLA VERITÀ E DELL'AMORE>
PROLEGOMENI.


Enrico Maria Radaelli
*

ROMANO AMERIO.
DELLA VERITÀ E DELL’AMORE.

PROLEGOMENI.

Questo è in assoluto il primo testo in cui qualcuno porta a luce meridiana
il fatto che la causa prima e cardinale dell’odierna crisi della Chiesa
(e conseguentemente della civiltà) è data dalla ameriana
« dislocazione della divina Monotriade », o « ripudio del Filioque ».


Per ordinare il libro rivolgersi all’Autore con .

* * *



SOMMARIO · INTRODUZIONE DI ANTONIO LIVI · 
PROLEGOMENI
 · ESTRATTO DAL § 13 (il filosofo e il vescovo) ·
ESTRATTO DAL § 14 a: CARTESIO
 · ESTRATTO DAL § 14 B: PAoLO SARPI ·
INTERVENTO DI DON DIVO BARSOTTI ·

 

La copertina

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaScheda: Romano Amerio. Della verità e dell’amore, Marco Editore, Lungro di Cosenza 2005, pagg. 360. € 25.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIntroduzione di Mons. Prof. Antonio Livi: Le disavventure di un filosofo cristiano.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaInterventi di don Divo Barsotti, * di S. E. Mons. Mario Oliveri, vescovo di Albenga e Imperia, e di S. E. Mons. Antonio Santucci, vescovo di Trivento.

* * *

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn una drammatica lettera ad Amerio, il filosofo Augusto Del Noce si univa all’amico che lo interpellava nell’individuare e circoscrivere la fonte della crisi di religione e di civiltà, nello stravolgimento operato indebitamente dall’uomo « sull’ordine delle essenze divine ». 1 [Augusto Del Noce, Lettera a Romano Amerio, 25-9-85. Vedi § 14: Il filosofo e il filosofo.]
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica La lettera, autografa e inedita, in non molte righe precorre così la tesi centrale di questo nostro studio, e indica con parole cristalline quale sia la verità che qui si vorrebbe ascoltata.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaEssa mostra che quello che si riteneva un solitario « visionario », un « profeta di sventure » 2 [Franco Molinari, Recensione a Iota unum. Vedi § 16a: Le recensioni a Iota unum.] cui non prestare la minima attenzione, era accompagnato invece, e felicemente, da un altro grande (e solitario) amatore della Chiesa, della religione, di Dio e dell’uomo. Sicché questi, con la sua acuta, esperta e svelta intelligenza, offre oggi l’estro per squarciare dall’alto in basso l’ostracismo imposto all’uomo. Amerio, dal canto suo, di quella lettera non fece niente. Ma ora si può invece a buon diritto reputare che possa costituire un invito a seguirne l’esempio. Questa è la nostra veemente peroratio.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaInfatti, grandi pensatori e sinceri amatori del dogma oggi come ieri vivificano la terra, da Roma alla più lontana provincia della cattolicità, perché con Del Noce è morto solo Del Noce. Le moltiplicate accademie del pensiero cattolico non nascondono agli spiriti più attenti la presenza di filosofi e teologi robusti e fecondi di dottrina perenne, per quanto i loro lavori siano spesso di non teatrale e compiacente proscenio, ma nascosti nel lavorio di un quotidiano ma assiduo insegnamento.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaQueste pagine vogliono fornire alcuni elementi oggettivi, scientifici, affinché essi possano stabilire se il filosofo cattolico Romano Amerio possa o non possa annoverarsi nella loro alta compagine, e tra di essi possa o non possa emergere, come dire, un et et, un’amicizia di idee fondative più forte e profonda di ogni più accidentale stacco, su tracce che una lettera, si vuole credere, non ha lasciato nell’acqua.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPraticano essi forse la dura filosofia per irrobustire gli uomini nel pratico? Anche lui. Sollecitano essi forse gli uomini a pensare la verità per salvarsi la vita? Anche lui. Hanno essi ispessito la loro sapienza nella disciplina dell’umiltà e dell’obbedienza, al prospetto del Verbo signoreggiante la storia? Anche lui. Hanno essi individuato una crisi di religione e di civiltà nel mondo contemporaneo, e le sue cause metafisiche? Se ci si consente benignamente lo scoperto ricalco, lui « ben di più ». Nell’invaso delle accademie cattoliche andrebbe allora cercato e ricercato un più giusto punto d’equilibrio tra obbedienti e dissenzienti, tra amatori della Sophia intrepidi e ancora altri amatori della Sophia, ma trepidi.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaE facciamo questa considerazione: quale il fedele o il pastore che non si inchina alla profondità del sentire cattolico di Dante? Di più: quale il cattolico che non cerca in Dante un’ancor maggior forza alla propria fede, e nelle sue cantiche ali larghe per meglio salire a quei cieli che lo chiamano, in cui lui già quasi è stato? Eppure il Poeta ardì mettere Papi, e alquanti, all’Inferno. Ecco, si vorrebbe proprio questo: che, pur con le debite proporzioni, Romano Amerio venisse un giorno riconosciuto quel filosofo del Logos divino che meglio difese il Papa, e dal Papa persino, giacché difese strenue il Logos divino.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaCon questa nostra opera proveremo a fornire, in particolare, alcune notizie intorno a Iota unum. Studio delle variazioni della Chiesa cattolica nel secolo XX, 3 [ Romano Amerio, Iota unum. Studio delle variazioni della Chiesa cattolica nel secolo XX, Riccardo Ricciardi, Milano-Napoli, 1985.] giustamente considerata, di tutte, la più notevole, conosciuta e discussa opera di Romano Amerio. Sarà l’occasione per non mancare di offrire una più attenta conoscenza del suo autore.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaRomano Amerio e il ferimento del Verbo di Dio. Con questo sottotitolo sono proposti due punti cardinali. Il primo: che Amerio, nei costanti e reiterati attentati di una certa filosofia alla dogmatica vede « un accanimento in ultimo contro il Verbo », 4 [Così in Stat veritas. Sèguito a Iota unum, Riccardo Ricciardi, Milano-Napoli, 1997.] in particolare con il tentativo di usurpazione del trono tenuto dall’idea da parte dell’atto. Questa usurpazione egli la individua, come riconosciuto e suffragato da Del Noce, proprio a partire da Cartesio, il venerato padre della filosofia moderna, e, oggi, persino di molta moderna teologia.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaFerimento terribile, quello sul Verbo, ma che diremmo anche incompossibile, per significare con termine scolastico che, pur di forte incompenetrabilità concettuale, un ferimento morale e spirituale sul Cristo (in ogni caso) è reale, e per due motivi: perché inferto sulla Chiesa, Corpo mistico il cui Capo è Cristo, cioè è l’unica Persona in cui si danno due nature: di uomo e, nel Verbo, di Dio; poi perché si colpisce la dogmaticità stessa nel suo rivelarsi, dunque ancora il Verbo.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaNelle parole del sottotitolo si desidera esaltare inoltre la natura del legame tra l’uomo di pensiero Amerio e il Logos, causa e termine di tutto il suo pensato. Legame che noi mostreremo non comune, ma di rettezza verticale.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaSi raggiungerà un primo fine già facendo volgere l’attenzione a quegli attrezzi di ragione naturali e soprannaturali, filosofia e fede, originati entrambi dal Logos, necessari, veritatem facientes, a compiere la vita che prepara all’altra. Ma soddisfazione ultima è far riconoscere degno, robusto e sicuro bordone proprio il pensiero di Amerio, per poter svolgere oggi, tempo anomalo, equivoco, quasi antitempo, quel difficile cammino.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaTale traguardo si potrà ottenere solo con l’umiliazione della presente tirannide culturale, asfissiante il pensiero dentro e fuori la Chiesa: una concezione univoca e orientata, relativista, agnostica e irenica, pareggia oggi la cultura religiosa all’irreligiosa, in una prospettiva solo in apparenza pacificante, con cui si tenta la disfatta della teoretica, della dogmatica, mirando nascostamente all’abbattimento del Logos. In quest’epoca di guerre non dichiarate questa non ne è l’ultima, ma la prima.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaQuando in altri secoli si discuteva apertamente di eresie, si faceva opera di grande merito anche nel metodo, poiché parlavano, dicevano, discutevano, distinguendo apertamente il vero dal falso, e tutte le variazioni che fiorivano tra questo e quello. Il merito era anche, con tali discussioni, di ossequiare quel Logos che dà ai disputandi la dignità , al di là della bontà degli argomenti, di persone intellettualmente fertili, cioè comunque ricercatrici della verità delle cose.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaOra invece il metodo – dissolto il dogma, ne è dissolta la dialettica con l’errore e pure l’errore – è quello dell’imposizione del silenzio: ma ciò non è metodo conveniente né riguardo alla verità, né alla cultura come alveo e casa della verità, né agli uomini coinvolti in queste grandi questioni.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaL’attesa nostra più riposta sarebbe che, anche con l’ausilio di queste minimissime e certo inadeguate considerazioni, il lettore possa vedere, in ciò che a nostro avviso si presenta come un vero cippo miliare nella lunga storia del pensiero sul dogma, tutta l’utilità di lettura: ne esca con sentimenti fortificati di riverenza totale e di superamore per la Chiesa: corroborando il senso d’obbedienza giacente al fondo di tali sentimenti si può prospettare un riannodo al sistema di valori tenuto da sempre per indefettibile dal Cristianesimo.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaSi implichi, così, il passato; sdegnandone tuttavia un impossibile ritorno come assolutamente antistorico: con Amerio, noi riteniamo la Tradizione essere di secolo in secolo in azione: Traditio in progressu. Per ciò l’albero della Chiesa non può indietreggiare né alla sacra ghianda che l’ha generato né all’arbusto della sua età di mezzo. Queste retrocessioni paiono, a noi come all’Autore, in disordinato compimento: « Tale compimento terrestre è incompatibile – scrive – con la veduta sopramondana che domina l’Opera ». 5 [Romano Amerio, Iota unum... cit., Epilogo.]
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn questa molto realistica e vivace prospettiva, caricata di decisa speranza soprannaturale, ci pare che poi la Chiesa avrebbe modo di riprendere a rintuzzare, con i mezzi tradizionali ad essa ben manifesti, le potenti novità anticelesti che dal suo esterno, come ondate di vento di follia, o come gelate immobilizzanti e ammutolenti, la investono oggi e ancora domani l’investiranno.

* * *

(Pagina protetta dai diritti editoriali.)

* * *

Per ordinare il libro rivolgersi all’Autore con una .

* * *

Inizio pagina

HOMEPAGE · CONVIVIUM · ACÙLEUS · HORTUS · GYMNASIUM
ROMANO AMERIO · EIKÒNA · THESAURUS · CALENDARIUM 

Sito realizzato da BLUQUADRO