cerca nel sito Enrico Maria Radaelli
Sito di metafisica e teologia per un progetto culturale cattolico Aurea Domus Aurea Domus Aurea Domus

All’Attacco!

Cristo vince.

Il nuovo libro di
Enrico Maria Radaelli.

HOMEPAGE > CONVIVIUM INDICE >
ROMANO AMERIO. DELLA VERITÀ E DELL'AMORE >
ANTONIO LIVI: INTRODUZIONE.


Antonio Livi *

ROMANO AMERIO.
DELLA VERITÀ E DELL’AMORE.

INTRODUZIONE:

LE DISAVVENTURE
DI UN FILOSOFO CRISTIANO.

Questo è in assoluto il primo testo in cui qualcuno porta a luce meridiana
il fatto che la causa prima e cardinale dell’odierna crisi della Chiesa
(e conseguentemente della civiltà) è data dalla ameriana
« dislocazione della divina Monotriade », o « ripudio del Filioque ».

Per ordinare il libro rivolgersi all’Autore con una
.

* * *


La copertina

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaScheda: Romano Amerio. Della verità e dell’amore, Marco Editore, Lungro di Cosenza 2005, pagg. 360. € 25.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIntroduzione di Mons. Prof. Antonio Livi: Le disavventure di un filosofo cristiano.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaInterventi di don Divo Barsotti, * di S. E. Mons. Mario Oliveri, vescovo di Albenga e Imperia, e di S. E. Mons. Antonio Santucci, vescovo di Trivento.

* * *

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaQuesta monografia su Romano Amerio, alla cui realizzazione si è dedicato Enrico Maria Radaelli con l’amorevole pazienza e la sapiente perspicacia del vero discepolo, è l’occasione più unica che rara che oggi viene offerta agli intellettuali cristiani per conoscere meglio la personalità e il pensiero di un importante filosofo cristiano del Novecento. Io sono convinto che la cultura cattolica trarrà grande profitto da questo libro, se esso riuscirà, come mi auguro, a sottrarre Romano Amerio dall’oblio e dalle interpretazioni riduttive e ingiuste che tale oblio hanno provocato; come risulterà evidente a quanti leggeranno questa monografia, la testimonianza personale di fede che Amerio ci ha lasciato e la sua proposta teoretica di ermeneutica della fede meritano di essere riconsiderati, perché costituiscono un contributo validissimo all’attuale processo di rinnovamento della vita ecclesiale.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaDico questo con profonda e motivata convinzione, senza disconoscere o minimizzare le diverse riserve che si possono obiettivamente avere nei confronti di Amerio come persona, riguardo alle sue scelte di condotta ecclesiale (riserve simili, peraltro, si possono avere nei confronti di qualsiasi cristiano, anche di quelli che sono già stati riconosciuti santi dalla Chiesa o possano esserlo in futuro) e senza dimenticare in alcun momento che le sue tesi filosofiche e teologiche sono opinabili, ossia appartengono al campo della libera discussione tra i credenti, e pertanto possono essere oggetto di critica (nel senso che un cattolico ha il diritto di sostenerle o di condividerle, come ha pure il diritto di respingerle e di sostenere tesi opposte).

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaMa, ripeto, pur con tutte queste precisazioni resta il fatto che la biografia e l’opera di Romano Amerio sono, a mio parere, degne di essere adeguatamente riproposte e più serenamente riconsiderate: non solo per un giusto anche se tardivo riconoscimento di una figura importante nel panorama culturale europeo, ma anche e soprattutto per il bene che la comunità dei credenti può ricavarne nelle attuali contingenze storico-culturali. La Chiesa ha oggi bisogno di credenti che si applichino con competenza e passione allo sviluppo della filosofia cristiana, ossia a una riflessione critica sull’attualità e sulla storia che sappia passare « dal fenomeno al fondamento » e consenta all’intelligenza cristiana di volare in alto con « le due ali della ragione e della fede »; e questo certamente ha saputo fare Romano Amerio, adottando una metodologia (la filosofia cristiana ammette varie metodologie) che mi ricorda quella di Antonio Rosmini: un filosofo, peraltro, che gli era molto caro e che ebbe vicende biografiche alquanto simili alle sue, sia pure in un contesto storico affatto differente .
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaDicevo della biografia di Romano Amerio e delle sue opere. Mi soffermo adesso brevemente su ciascuno di questi due aspetti della ricognizione attenta e intelligente compiuta da Radaelli in questa monografia.

1. Chi è stato Romano Amerio.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaLa biografia di Romano Amerio (che molto dice delle sue intenzioni di autentico filosofo cristiano) viene opportunamente limitata da Radaelli agli aspetti salienti del suo lavoro di studioso e di insegnante di filosofia (dove risaltano la serietà, l’umanità e l’umiltà con le quali egli svolse il suo servizio, praticando per lunghissimi anni quella che Rosmini chiamava la « carità intellettuale") e alle scarse ma significative frequentazioni di colleghi illustri (importantissima la corrispondenza con Augusto Del Noce) che gli offrivano il conforto del loro consenso o lo stimolo del loro dissenso e che lo consigliavano o lo sconsigliavano di sostenere determinate tesi, e che comunque mostravano di comprendere e di apprezzare la sua competenza storiografica, filologica e teoretica e la sua passione per la verità . La Chiesa, indubbiamente, esiste anche per questo: per far sì che i cristiani possano aiutarsi a vicenda, con l’incoraggiamento e con la correzione, in tutti i momenti e le circostanze della vita di fede.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaA questo proposito, io posso aggiungere ai dati biografici che si trovano nel libro di Radaelli anche dei particolari significativi riguardanti la famiglia. Io infatti sono stato molto amico di suo fratello, Franco. Ho conosciuto Franco, religioso salesiano, quando era anziano e malato; per molti anni era stato insegnante di Filosofia, proprio come il fratello. Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaAndavo a trovarlo a Torino, e mi riceveva nella sua stanzetta nel collegio di Valsalice: era semiparalizzato e derelitto, non apprezzato dai suoi come meritava e non più sostenuto, anzi messo veramente da parte. Mi faceva tanta pena, e per questo – perché meritava davvero di essere apprezzato, e perché le sue opere erano state di grande giovamento alla formazione intellettuale e alla maturazione della fede di varie generazioni di giovani - ho dedicato un anno intero a trovare il modo di ripubblicare una sua opera che valeva molto, Il nuovo catechismo antico.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica Questo libro era stato tolto dal mercato proprio dai suoi confratelli, quelli che erano allora i responsabili della casa editrice salesiana che aveva pubblicato tutti i suoi libri e che per alcuni anni li aveva venduti con notevole profitto. Succedono nella Chiesa anche queste cose: i Salesiani avevano deciso di non vendere più Il nuovo catechismo antico, che è l’ultima opera di lui, non per un motivo economico (ancora se ne vendevano più di duemila copie l’anno), ma perché fu bollato come “antiquato”. Poi seppi che Franco Amerio, in realtà, era stato colpito dall’onda di riflusso provocata dalla nomea nefasta del fratello Romano e in qualche modo ne aveva condiviso la sorte. Per questa ragione mi sono domandato: ma cosa avrà di così negativo questo Romano Amerio, da rovinare la vecchiaia a un povero religioso, per di più invalidato da un’ischemia cerebrale? Intanto feci in modo che Il nuovo catechismo antico riapparisse – con un nuovo editing, qualche aggiornamento bibliografico e un nuovo titolo: La dottrina della fede – presso la casa editrice milanese dove lavoravo, una volta ottenuto il consenso dell’editrice salesiana che ne aveva la proprietà letteraria. Franco Amerio approvò il nuovo titolo, vide le bozze, poi poté vederlo già pubblicato.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica Purtroppo, non fu un successo editoriale, com’era prevedibile, ma non mi pento affatto di tutto il lavoro che mi è costato, perché Franco Amerio aveva in comune con il fratello di Lugano una perspicacia filosofica notevole: ci sono saggi di ermeneutica storica da lui scritti negli anni Quaranta e Cinquanta che tutt’ora sono citate come autorevoli fonti in opere specialistiche.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica Il fatto è che, quando la filosofia si risolve in retorica (come molta pubblicistica dei grandi quotidiani italiani, o come molti libri di saggistica firmati da autori che sono oggi di moda), e gli argomenti sono più politici e culturali che veramente filosofici, si può dire di tutto; quando invece si studia seriamente, le fonti autentiche dell’ermeneutica filosofica sono quelle che esibiscono le credenziali della vera autorevolezza. Così, uno studioso serio non direbbe mai, a proposito di temi magistralmente trattati da Franco Amerio (ad esempio, il pensiero di Giambattista Vico), che i suoi studi sono “superati”; in filosofia un commento del genere sarebbe stupido, come sono stupidi, in generale, i giudizi di valore sulle idee filosofiche che assumono come criterio i trends culturali, mentre l’essenza della filosofia consiste nella ricerca della verità, che si realizza, sì, attraverso la dialettica (che di per sé richiede di tener conto della contingenza storico-culturale), ma basandosi pur sempre sul fondamento meta-culturale e meta-storico della conoscenza, che è rappresentato dal “senso comune” .
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica L’essenza della filosofia è quindi incompatibile con una pratica del pensiero che escluda a priori la problematizzazione dell’esperienza e pertanto la ricerca della verità : o perché presume di possederla già per altre vie, diverse dalla filosofia (è il caso del moderno dogmatismo scientistico), o perché dichiara di non interessarsene, essendo – si dice – interessanti solo i problemi contingenti del potere (è il caso dello scetticismo contemporaneo, votato alla ricerca del consenso su basi pragmatiche).
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaEcco che ho chiamato in causa per la prima volta la nozione di “essenza”; questa nozione, applicata alla storia dottrinale del cristianesimo, era quella che caratterizza il pensiero critico di Romano Amerio, e in essa sta il più importante contributo da lui fornito alla filosofia cristiana. Ma di questo parlerò più avanti, dopo essere passato al secondo punto delle mie considerazioni, quello che si riferisce alle opere di Romano Amerio.

2. Che cosa si può trovare di importante in Romano Amerio.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPer quanto riguarda, dunque, le opere del grande Luganese, il merito di Radaelli è anzitutto di averle presentate tutte, sia quelle di carattere storico-filosofico che quelle di carattere filosofico-teologico. Radaelli non è caduto nell’errore di considerare significativo solo quel paio di opere che comunemente vengono citate a caratterizzare la figura intellettuale di Romano Amerio: Iota unum e Stat veritas, perché le opere dello studioso luganese – in particolare, proprio quelle due che ho ricordato - si possono comprendere appieno solo conoscendole tutte, ciascuna con il suo specifico argomento, l’obiettivo dell’indagine e le relative conclusioni (e dall’insieme delle opere di Amerio si ricava, se lette con spirito di sincera ricerca della verità, che egli praticò con successo una delle forme possibili della filosofia cristiana). In secondo luogo, debbo dire che merito di Radaelli è anche di aver dato tutta l’importanza che merita al contributo offerto da Amerio alla comprensione dell’epoca moderna e del suo rapporto con il dogma cattolico, rapporto che egli giustamente individua nel ruolo che la metafisica svolge all’interno della fede cristiana.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaRomano Amerio è d’accordo con [...].

Antonio Livi

 

* * *

(Pagina protetta dai diritti editoriali.)

* * *

Per ordinare il libro rivolgersi all’Autore con una .

* * *

Inizio pagina

HOMEPAGE · CONVIVIUM · ACÙLEUS · HORTUS · GYMNASIUM
ROMANO AMERIO · EIKÒNA · THESAURUS · CALENDARIUM 

Sito realizzato da BLUQUADRO