cerca nel sito Enrico Maria Radaelli
Sito di metafisica e teologia per un progetto culturale cattolico Aurea Domus Aurea Domus Aurea Domus

HOMEPAGE > GYMNASIUM INDICE > 
ARTICOLO DI ANTONIO LIVI
/3


I
DEOLOGIE E RELIGIONE.


I
L DIALOGO TRA CRISTIANESIMO, EBRAISMO E ISLAM.
UN LIBRO DI RADAELLI E QUALCHE POLEMICA.

Un articolo di Mons. Antonio Livi.

(Pagina 3)

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica(Segue da p. 2) V. IL “DIO DEI FILOSOFI” E IL “DIO DI ABRAMO, DI ISACCO, DI GIACOBBE E DI GESU’ CRISTO”. La cosa importante da dire – a mio avviso – è che la filosofia cristiana ha sempre dimostrato con argomenti razionali che la ragione umana non può in alcun modo penetrare il mistero di Dio, la cui esistenza peraltro è assolutamente certa anche al livello del senso comune: 1 [Cfr Antonio Livi, La ricerca della verità. Dal senso comune alla dialettica, Leonardo da Vinci, Roma 2001.] noi uomini sappiamo molto bene che Dio è, che tutto dipende da Lui; ma non possiamo arrivare a capire Chi Egli sia, perché la sua essenza trascende infinitamente le possibilità della nostra conoscenza (come diceva Tommaso d’Aquino: « Quod Deus sit certe novimus; quis Deus sit penitus ignoramus »).

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn teologia, la conseguenza di questa verità filosofica è che il Dio che per grazia conosciamo nella fede (e la fede è vera conoscenza, sia pure “come in uno specchio e nel mistero”) è il Dio che si è rivelato in Gesù Cristo, il Dio che noi cristiani conosciamo come Trinità di Persone nell’unità dell’essenza. 2 [Vedi in proposito: Yves-Marie Congar, Il monoteismo politico dell’antichità e il Dio-Trinità, trad. it., in Concilium, 16 (1981) 3, pp. 56-65; André Manaranche, Il monoteismo cristiano, trad. it., Queriniana, Brescia 1988.]
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn questo senso – in un senso gnoseologico – ha perfettamente ragione Radaelli nel dire che non c’è altro Dio che il Dio cristiano (ossia, Dio conosciuto dai cristiani per Rivelazione di Dio stesso), e che il Dio immaginato come lo immaginano le cosiddette “altre due religioni monoteistiche”, in quanto rifiutano di credere alla Rivelazione di Cristo, non è il vero Dio.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaSi comprenda: non è il vero Dio che si è dato a conoscere nella vera Rivelazione soprannaturale, ma è tutt’al più il Dio dei filosofi, ossia il Mistero ineffabile che – senza la Rivelazione – non consente alcun discorso propriamente religioso su Dio. Ma ebraismo e Islam si presentano invece come religioni, e il loro parlare di Dio vuole essere un discorso religioso (la volontà di Dio, i suoi disegni di salvezza, la sua legge), ed è qui che occorre avvertire con energia che non si tratta più di una “nozione comune” ma di una nozione vera che si contrappone insanabilmente a due nozioni false.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaVI. Fare questo discorso, così come lo fa Radaelli, significa riportare in primo piano la logica aletica, quella logica della verità che oggi si tende a emarginare o addirittura ignorare quando in primo piano ci sono appunto le varie espressioni
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn rapporto al problema che Radaelli affronta in questo libro si dà il caso che molte (anche legittime) istanze pragmatiche abbiano di fatto determinato noti indirizzi di teologia pastorale e azione ecumenica che hanno contribuito a offuscare la specificità della fede trinitaria e del vero culto « in Spirito e verità » (Ioan., IV, 23).

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaBen vengano allora queste precisazioni e queste (forse talvolta troppo veementi) polemiche sulle azioni intraprese e da intraprendere per garantire l’ortodossia a tutti i livelli, da quello propriamente teologico a quello della comune opinione pubblica (dove il “sensus fidelium” è di grande aiuto per cogliere l’importanza dei problemi dottrinali). Il popolo cristiano ha bisogno di essere continuamente confermato nella fede, sia nel momento della catechesi che nella liturgia, ma lo stesso problema si pone quando si tratta dell’evangelizzazione, perché il mandato missionario è stato formulato dal Signore proprio in termini trinitari: « Andate e ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo » (Matth., XXVIII, 19).
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaEcco allora che acquista grande rilevanza il riproporre in termini radicali il problema della verità su Dio: è vero soltanto il volto di Dio manifestato nel messaggio cristiano, o sono veri anche quei volti con i quali sono rappresentati dal messaggio religioso dell’ebraismo e dell’Islam?

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPer dirla in termini più precisi dal punto di vista formale: la nozione di Dio del cristianesimo è l’unica nozione vera, oppure sono vere, almeno in parte, le nozioni che di Dio hanno Israele e l’Islam?
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaLa risposta consueta è che non si dovrebbe porre il problema in termini così drastici, di verità o falsità, e che – nel caso che si debba proprio parlare di verità – occorre attribuire alle tre religioni “monoteistiche” la prerogativa della verità “naturale” su Dio: ossia, che Dio esiste e che è l'unico Dio. Questo si intende dire, in effetti, quando si parla di “religioni monoteistiche”.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIn realtà, il livello della “verità naturale” è ampiamente superato, perché quando si parla di ebraismo e di Islam non ci si riferisce a filosofie precristiane, che noi oggi diciamo “pagane” (si pensi al Dio aristotelico, concepito come “primo motore non mosso”), le quali esprimono la religiosità naturale di ogni uomo e le certezze del senso comune riguardo a Dio, concepito come Mistero; queste filosofie, in quanto vere nei limiti delle possibilità della ragione naturale, sono di per sé aperte a una eventuale Rivelazione soprannaturale, e di fatto la loro parziale ma fondamentale verità è servita e serve come un insieme di premesse razionali (“praeambula fidei”) che rendono possibile l’accoglimento della Rivelazione da parte della ragione umana sorretta dalla grazia.
(Vai alla pagina 4 di 4)

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolica

* * *

(Pagina protetta dai diritti editoriali.)

* * *


Inizio pagina

HOMEPAGE · CONVIVIUM · ACÙLEUS · HORTUS · GYMNASIUM
ROMANO AMERIO · EIKÒNA · THESAURUS · CALENDARIUM 

Sito realizzato da BLUQUADRO