cerca nel sito Enrico Maria Radaelli
Sito di metafisica e teologia per un progetto culturale cattolico Aurea Domus Aurea Domus Aurea Domus

HOMEPAGE > GYMNASIUM INDICE >
ARTICOLO DI ANTONIO LIVI


I
DEOLOGIE E RELIGIONE.


I
L DIALOGO TRA CRISTIANESIMO, EBRAISMO E ISLAM.
UN LIBRO DI RADAELLI E QUALCHE POLEMICA.

Un articolo di Mons. Antonio Livi.
(Pagina 1)


Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaEnrico Maria Radelli ha pubblicato presso la “Elledieffe” di Milano un ponderoso volume intitolato Il Mistero della sinagoga bendata, nel quale intende mettere in guardia l'opinione pubblica cattolica da false interpretazioni ideologiche delle iniziative pastorali (del Papa e dei vescovi di varie parti del mondo) indirizzate al dialogo con gli ebrei e i musulmani. Il dialogo fa uso spesso dell’espressione “le grandi religioni monoteistiche”, e tale espressione ha dato adito a interpretazioni di tipo “indifferentistico”, come se fosse indifferente adorare il Dio di Gesù Cristo, che ci ha rivelato la Trinità, oppure il Dio unico dell'Antico Testamento (che per gli ebrei esclude che si possa riconoscere Gesù come il Figlio di Dio) o il Dio unico dell’Islam (che porta Maometto a definire “bestemmia” la fede dei cristiani nella Trinità).

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIl libro di Radaelli ha suscitato polemiche pretestuose, a riprova che il problema esiste ed è grave; è infatti evidente che si è diffusa un’ideologia che vorrebbe livellare le tre religioni “monoteistiche” sul piano di in un’unica astratta “idea di Dio”, che la moderna società secolarizzata può accettare su basi meramente storico-culturali e sociologiche; il che significa escludere preliminarmente ogni rivelazione divina e ogni verità, a meno che non ammetta di essere all’origine dell’intolleranza religiosa, delle violenze e della guerra.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaUn’agenzia giornalistica tristemente nota per i suoi attacchi alla Chiesa da posizioni filocomuniste ha diffuso un assurdo servizio con il titolo: Teologo Opus Dei e “Avvenire” pubblicizzano libro contro il Papa e il Concilio. Ne riportiamo il testo, che sarà commentato più avanti, nella sezione “Background”.
[...]

NOTA DEL PREFATORE.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPoche parole per rispondere a quanto scrive l’agenzia “Adista”. Cominciamo col dire che è davvero ridicolo che quei giornalisti, noti per aver attaccato durante decenni il Magistero e tutti coloro che si mostravano fedeli ad esso, si mettano adesso a gridare allo scandalo per presunte critiche al Magistero stesso.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPoi, è ancora più ridicolo che scrivano che io “mi qualifico” come decano della facoltà di Filosofia dell’Università Lateranense, che dipende direttamente dalla Santa Sede, perché questo modo di parlare implica un dubbio, un sospetto di millantato credito: quando basta – per i giornalisti che si occupano di cose del Vaticano dovrebbe essere il primo dovere professionale – consultare annuari aggiornati (io sono stato nominato decano nel giugno del 2002, ragione per cui non figuro come tale in un annuario vecchio, del 2001).

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaInfine, dalle mie stesse parole che essi trascrivono risulta che parlo di questo argomento non come “teologo dell’Opus Dei” ma come filosofo che parla a proprio nome. Quello che ho detto, che ora riporto per intero, fa capire che ci sono molti e importanti motivi per tentare un chiarimento rispetto ai soliti luoghi comuni sulle “tre religioni monoteistiche”, che molti vorrebbero mettere sullo stesso piano proprio per negare implicitamente al cristianesimo nientemeno che la sua stessa essenza, ossia la fede nella Trinità, rivelata da Cristo, il Figlio di Dio fatto uomo.
______________________________________________________

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaI. Quello che veramente ha voluto dire Enrico Maria Radaelli nel suo ponderoso volume è che nella pastorale e nella catechetica occorre rivendicare sempre più chiaramente l’unicità del cristianesimo come religione rivelata e unica vera religione. Non ho esitato a scrivere una Introduzione a questo libro perché la lettura di un testo così impegnato e impegnativo mi ha prima incuriosito e poi affascinato. Indubbiamente, quello che Radaelli espone in questo libro – se lo si legge con attenzione e lo si giudica con serenità – è un problema attuale e molto serio: come reagire, nell’ambiente culturale cristiano, di fronte allo smarrimento sempre più evidente del senso della verità in rapporto al mondo creato da Dio e in rapporto a Dio che ha creato il mondo.
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaIl pragmatismo – ben chiaramente teorizzato da gran parte della filosofia contemporanea, e inconsapevolmente recepito da tutti gli altri ambiti della cultura, non esclusa quella cattolica – ha sepolto progressivamente la coscienza del primato che la verità ha in ogni momento e in ogni aspetto della vita umana.

Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaPoco importa, oggi, che siano vere le teorie scientifiche (o quale di esse, se contrapposte l’una all’altra, sia vera): all'opinione pubblica, per quello che appare, basta che le teorie più insistentemente propagandate (dall’evoluzionismo alla psicanalisi, dal materialismo dialettico all’animalismo) siano funzionali a scelte etiche e politiche che sempre di più si allontanano dalla legge morale naturale e dalla dottrina morale della Chiesa (si pensi all’influsso di questo paradigma epistemico persino tra i teologi moralisti, ai quali Giovanni Paolo II ha rivolto severi ammonimenti parlando proprio di primato della verità nell’enciclica Veritatis splendor).
Aurea Domus - Metafisica e teologia cattolicaCosì, per parlare di ciò che qui ci interessa, poco importa che le tre cosiddette “religioni monoteistiche” siano, come tali, incompatibili l’una con l’altra, reclamando ciascuna per sé la qualifica di “religione vera”: basta che l’accostamento dell’una all’altra, sulla base di elementi estrinseci e secondari, consenta l’affermazione sempre più imperiosa di un’ideologia politica, quella del pacifismo, che è sostanzialmente indifferente al problema religioso (il problema della salvezza come dono di Dio tramite la Rivelazione) e addirittura ostile a qualsiasi ipotesi di soluzione di questo problema in termini dottrinali.
(Vai alla pagina 2 di 4)

 

* * *

(Pagina protetta dai diritti editoriali.)

* * *

Inizio pagina

HOMEPAGE · CONVIVIUM · ACÙLEUS · HORTUS · GYMNASIUM
ROMANO AMERIO · EIKÒNA · THESAURUS · CALENDARIUM 

Sito realizzato da BLUQUADRO